Z (zeta): zucchero

Oggi la prima pioggia
sulle foglie bambine dei miei tigli
che fino a ieri giocavano soltanto
con la luce e con l’aria.
Scende delicata,
scorrendo lungo i rami e fino a terra.
Un solletico lieve
che le fa ridere, e le accende
d’un respiro di tenero verde.

Sembra che sparisca nella terra.
Ma tornerà di nuovo su in segreto
salendo per i rami fino a loro
– e nell’incontro
si farà di zucchero.