Radi, come i capelli e i denti
nel crescere degli anni, anche
i già pochi amici veri, capaci
di aiutare a capire e ragionare.
Così, in tale vacanza,
per sfuggire all’ingaglioffimento
dei vari banali conversari
dei conoscenti e degli sconosciuti
– i lamenti, sul tempo e sui tempi,
e soprattutto sui comuni mali –
ricorriamo, come alle stelle
gli antichi marinai, ai libri
– e lì ritroviamo il nostro pane,
la mensa che riaccoglie i discorsi
e il colloquio con gli assenti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...