risposte

– Che fai? – Niente,  di solito rispondo
tacendo di questo vizio
che per me è come il respiro.
Ora mi si chiede più spesso – Come stai? –
e dico – Bene – oppure – Non c’è male –
tanto per non esagerare, e per timore
degli oziosi dèi. E se talvolta
c’è, benché sia raro, chi lo chiede
– Sì, ancora scrivo – ammetto.
E, mal vincendo col riso la vergogna
– Purtroppo –  aggiungo, per scaramanzia.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...