Nel buio della notte, nel silenzio
tra le fonde cortine della pioggia,
m’ha svegliata luminoso un sogno
– candidi teli di resurrezione
posati come un dono sul cuscino –
e cercavo di salvarne la parvenza
contro il sonno che in onde risaliva.
Poi al mattino il sole.
E in uno dei miei cocci abbandonati
a ciò che porta il vento sul balcone
l’inatteso blu lilla d’un fiore
– una petunia, rinata da sé sola
da una radice di altra stagione.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...