versi

Domenica di maggio tutta versi
tra le foglie lucide e brillanti
di giovinezza e di pioggia notturna.
Mi piacerebbe – ah, sì, vorrei –
non so cosa vorrei – forse andare
col passo di una volta lungo il fiume
o in visita ai roseti sulle mura.
Ma niente bus in giorni come questo.
Resterò nel quartiere,
a misurare i versi ai giardinetti
dove a quest’ora non s’incontra un cane
e dove ormai è spigata l’erba matta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...