compagni di fila . 2

Accanto a me a sinistra
una donna piccola, minuta,
di età triste appassita,
disperatamente maldipinta,
unghie di perla rosa
–  una possibile suicida
o in pectore un’assassinata.
Il viola del rossetto le sbava
tra peluria e piccole rughe,
i capelli biondastri
stanno su con un fermaglio fucsia,
una borsetta rosso sangue
agli angoli scucita.
Legge i tarocchi.  “È un dono”, dice,
“lascito di mia madre”.
Predice la fortuna agli infelici.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...