in margine

Come un padre decrepito trae piacere
nel vedere il figlio compiere imprese giovanili,
così io, sciancato dal dispetto della Fortuna… 
– Ma dai, che tu sei ancora un giovanetto
e in gamba, oltretutto! –
L’interrompe quello, infastidito.
Ogni consolazione mi viene
dalla schiettezza tua, dal tuo valore… 
non senza ironia prosegue il vecchio.
Mi innesto a questa tua riserva di pregi
e non sono più povero né storpio né spregiato
fintanto che la tua ombra sparge tale sostanza…
Ma già altrove, distratto, ride l’altro
con l’amata di quell’istrione matto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...