rispetto

Si muore come mosche giù in Somalia,
nel Sudan, in Nigeria, nello Yemen:
per fame soprattutto, e per colera.
Ma noi, famelici di beghe e di miserie
del piccolo cortile (noi onesti
e loro tutti ladri) di queste solo
siamo nutriti dai telegiornali,
e di calcio poi, come sempre,
e barzellette e imitazioni e invidie.
E “Aiutamoli là a casa loro!”
ancora dice la signora, lettrice di Chi
col marito che legge il Giornale.
Infatti non facciamo che aiutarli:
col silenzio, per rispetto ai morti.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...