Nonostante le tante luminarie
e i mattini gelidi e sereni
non è un buon Natale, questo. Poco
di cui rallegrarsi e stare lieti
noi dell’isola felice – noi beati
vissuti  senza guerre per decenni
ricchi dopo secoli di stenti.
Il vecchio male del mondo torna
a venirci incontro,
non sta più solo altrove, nascosto.
E ci vediamo in trappola impotenti
come scorpioni nel cerchio di fiamme.
C’è chi sogna un ritorno immaginario
a un’antica potenza che si sfalda,
c’è chi spera, non si sa in che cosa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...