Una penna stilografica –
waterman, come la mia prima.
Mi ha letto il desiderio dentro il cuore
una stella cadente
che scivolava dolce lungo il buio
l’altra sera.
Non scriverò. Non credo, almeno.
Mi limiterò solo a guardarla
questa penna,
a sentirne il peso tra le mani,
a stupirmi di come sulla carta
scivoli il suo pennino
dolce, fino
come quella stella.

One thought on “

  1. Giovanni Monasteri ha detto:

    E invece hai scritto. Fai sempre così

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...