Piacerebbe a volte che sul serio
ci fosse un luogo tipo il Paradiso:
e lassù si apprendesse con stupore
che non vi ha corso alcuna teologia
e anzi il Padreterno (che, come si dice
sarebbe vagamente stalinista)
vincolasse l’ingresso nel suo regno
a corsi intensi di rieducazione
(in campi o gulag o se vuoi villaggi)
suddivisi per grado: per i dotti
professori, per i preti e per i  bigotti.
Gli altri, i semplici ed i buoni,
qualsiasi sia la loro confessione,
(anche nessuna) – quelli insomma
che hanno saputo confortare,
sostenere, aiutare – subito invece,
senza rinvii e senza fare file,
liberi andrebbero alle gioie eterne
d’una festa dell’unità perenne.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...