Poi, stamattina, questo cielo terso
l’implacabile luce, il cane
da un balcone o all’angolo che abbaia.
E viene quasi voglia  – di morire, direi,
se non sapessi che è una furia, questa,
che non si placherebbe nel silenzio.
Uccidere sarebbe forse meglio.
Con sconquasso. Gridando.
Non fosse che anche questo poi scoraggia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...