Ho sognato stanotte che nel prato
aveva nevicato. I rami spogli
gocciolavano mesti e già sull’erba
metà del bianco si scioglieva in fango.

È giugno invece, dice il calendario.
Ma anche è una gran pioggia quotidiana
che scende a fare buio prima di sera,
e a spegnere sia i fiori che le stelle.

Preferirei qualche discrepanza,
un disaccordo, un po’ di opposizione
tra la guazza del sogno e questa veglia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...