luoghi

Invece di prendere un caffè
qui sotto al bar con gli altri vecchi,
voglio, finché dura ancora questa luce
di tramonto infinito,
andarmene fuori stamattina,
a godermi l’autunno
nella pace dell’Orto Botanico.

Camminare nel silenzio, sola,
tra il sole e l’ombra dei vialetti
odorosi di terra umida e foglie,
chinarmi a decifrare i dotti nomi
delle piantine ignare, fiori e spini,
allineate trepide nei vasi

– o ai piedi di solenni alberi antichi
a naso in su inseguirne le cime
che si perdono in alto, vorticose,
oltre i rosseggianti intrichi
dei rami più bassi,
protese verso eteree nostalgie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...