mattino dopo ferragosto

Nel silenzio di prima delle sette
(solo l’acciottolio del bar vicino,
e un coro di tortore sommesso)
fugge dalle finestre il caldo,
la coda fra le gambe.
Entra basso l’umidore della pioggia
e va annusando negli angoli le tracce
del suo predecessore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...