senza senso

Sempre più ora mi pare
provvidenziale
il fatto che svanisca la memoria.
Io, per esempio, già non sono più
una testimone attendibile
della mia stessa storia. Altri,
con cui avere confronti,
non sono più rintracciabili.
Non saprei narrarla
(a chi interessa oltretutto?)
più di quanto sappia riferire la trama
dell’ultimo romanzo letto,
di cui non ricordo né la copertina
né l’autore. Mentirei,
scambierei i nomi dei personaggi,
il prima e il poi.
E poi.
Scomparire tra le tante coserelle
senza senso, è confortante
più di un perdono o di un’assoluzione:
permette, fin che si può, di godere
l’aria sulla pelle, e il cielo,
nubilo o sereno.

3 thoughts on “senza senso

  1. linodigianni ha detto:

    le tue poesie, a volte sono acquerelli preziosi, intessuti di parole che danno la tonalità che vuoi far percepire..come nubilo..brava

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...