Il giorno si è levato senza voglia,
come chi abbia fatto un brutto sogno
– o abbia preso una cattiva sbornia –
e ha cera malaticcia giallo siero.

Ho cercato allora un bel pensiero
– un po’ come si cerca un quadrifoglio
o l’uccello dalle penne d’oro –
e, avendolo intravisto che annaspava
in brutte acque, tra alghe limacciose,
l’ho salvato con tutta la mia forza,
perché chi annega si dibatte e scalcia
e non volendo ti trascina dietro.
L’ho salvato. Ma ora è sbalordito,
balbetta e dice cose senza senso.
A poco a poco, mentre il giorno avanza,
somiglia a un girasole ormai appassito.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...