Due colombelle bianche oggi con l’alba
sono apparse in volo da sinistra
e si son fermate alla ringhiera
della casa di fronte
guardandosi un po’ intorno.
Non sono habitué qui del quartiere,
residenza di passeri e di merli,
di tortore e di colombi grigi,
e travagliato a volte da incursioni
di gazze roche dedite alle risse.
Erano due forestiere, in fuga
o in viaggio da chissà quale confine.
Sono restate un poco, e son sparite
tra i veli dei vapori mattutini
come svanisce un sogno o un miraggio.

3 thoughts on “

  1. giovanni monasteri ha detto:

    Una delle stupefacenti epifanie “ardenesche” (non so se il tuo vecchio nickname circola ancora). Di solito si tratta di uccelli, o di insetti: piccoli animali forestieri, spaesati, che illuminano di una luce inconsueta la nostra smorta quotidianità.

  2. giovanni monasteri ha detto:

    Oggi le trovo ancora più belle, le colombelle.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...