Tutto un interrogarsi ai piani alti
stamattina, tra i rami dei tigli
appena rinfrescati nelle tinte
del verde più  brillante:
un inseguirsi liquido di note
e dubbiosi, sommessi cinguettii
– contro il fruscio continuo della pioggia
che giù dalle grondaie trascina
questo povero aprile sull’asfalto,
lo sporca tra gli schizzi delle ruote
e nei tombini infine lo scialacqua.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...