Ah, cara musa, come ti capisco!
Tu dormi tra gli scialli sul divano
e se il giorno si leva così grigio
com’è oggi, senza pioggia e senza sole,
non basta a risvegliarti dal tuo sonno
l’aroma del caffè dalla cucina,
e nemmeno la voce familiare
di Bordin che legge la mattina
i quotidiani su radio radicale.
Dormi. Non vuoi saperne del vocio
volgare di questo tempo muto –
forse conversi in sogno
con creature piccole e gentili –
a volte infatti quasi un po’ sorridi
e, senza aprire gli occhi, accetti in dono
un quadratino di cioccolato amaro
o una mandorla che t’offro sulla mano.

8 thoughts on “

  1. Brian ha detto:

    Bordin è una persona che deve essere di sicuro gradevolissima, nella vita reale. Ricco di ironia,e un linguaggio ricchissimo di litoti, figura retorica che ne accentua ancor di più una visione “serena della vita”, nonostante il marasma quotidiano odierno.

    Alla tua musa dovrebbe piacere. E invece “dorme”, chè l’attende agevol sonno… sicut Leo dixit. E noi invece, noi che ci tocca… come diceva il Conte Zio del consiglio segreto…
    Ma la musa il quadratino di cioccolato lo mette in bocca a occhi chiusi? Che pigrissia, ragassi!

    • anna setari ha detto:

      Bordin è di grande sollievo a noi mortali con la sua intelligente e ironica lettura mattutina della stampa – forse anche la musa l’ascolta per simpatia, pur se in mezzo al sonno. Sono i giornali e il “marasma quotidiano” che la mettono tanto di malumore da preferire assentarsi nel sonno. Per questo io la consolo col cioccolato – e, come con i bambini, faccio “uno a te e uno a me”:-))

  2. Brian ha detto:

    Bordin cmq dà il massimo quando si schiarisce la voce. :-) E poi quando fa da sparring partner a Dio Pann… Subisce stolido gragnuolate infinite di cazzotti figurativi verbali dal divo Marco, solo per amor dell’Idea Radicale, Liberale, Liberista, Libertaria e Libertina. Tenerissimo, in questo attaccamento alla Causa! :-)))

  3. anna setari ha detto:

    Sì. Ma gli tiene anche testa, e soprattutto – impresa sovrumana – riesce a riportarlo a volte sui binari quando deraglia in infiniti incisi e apre parentesi che danno luogo ad altre parentesi. Non solo: chiarisce anacoluti, corregge i lapsus di nomi o di date, segue il fiume che sempre torna a perdersi in mille rivoli – e infine si inalbera anche, quando è il caso. E quello s’incazza, lo aggredisce ( o “si appassiona”, come lui dice;-)) e tanto più quanto più Bordin di proposito resta calmo invece (“sempre elegante tu…” gli rimprovera l’altro).
    Un eroe:-)

  4. libella naima ha detto:

    Questa musa domestica! E’ come un piccolo animale di compagnia, come lo zibellino della bella dama, che non si è sicuri che sia proprio addomesticato. La tua musa, invece, lo è: l’hai conquistata del tutto.

    (ti ricordi la treccia?… Se ne parlava. Guarda qui:
    http://quasiadatti2012.altervista.org/wp-content/uploads/2011/12/treccia.jpg )

  5. anna setari ha detto:

    Finché dura la provvista di mandorle e cioccolato… Poi non so se mi degnerebbe ancora della sua presenza, la bestiolina.
    “L’amore dei piccerilli è fatto di cose e cosarelle”…

    (bella la treccia;-)

  6. mitedora ha detto:

    Lascio il mio piccolo quadratino di cioccolato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...