Chissà quale dolore, quale lutto
ha fatto impallidire tutti i tigli.
Dal verde delle chiome
che resisteva intatto, in pochi giorni
ogni azzurro in pianto si è disciolto.
Resta il vedovo giallo sulle foglie
ad evocare immagini di sole
in chiazze tremolanti in mezzo ai rami
e sul nero d’ombra dell’asfalto.

8 thoughts on “

  1. brianzolitudine ha detto:

    Il tiglio finchè regge, regge bene, ma quando ingiallisce si sfarina in un attimo. Meglio la quercia, che tiene bene e resiste che è un piacere.

  2. arden ha detto:

    Non mi ero mai accorta fino a quest'anno della rapidità con cui sono ingiallite le foglie. Quasi dalla sera alla mattina.

  3. ermione64 ha detto:

    E' anche vero che quest'anno l'estate è finita tardi. Ciao un caro saluto.

  4. AnnaSetari ha detto:

    Ciao, Ermione:-)
    Sì, forse il suo declino si è trascinato un po' più a lungo. 
    Quanto ai tigli sono diventati gialli da un giorno all'altro, come quelli a cui si imbiancano i capelli per un dolore o una grande paura.

  5. anonimo ha detto:

    Senectus ipsa est morbus…

    B.

  6. arden ha detto:

    Noi siamo stoici, Brian, tuttavia.
    Ci manca l'energia
    per opporci al corso degli eventi.
    Non ridere, non piangere: capire
    quando è venuto il turno di soffrire
    – e stringere, finché li abbiamo, i denti.

  7. arden ha detto:

    Che grande fortuna, Brian, che anche tu sia mattiniero: i tuoi commenti all'inizio della giornata make my day.

  8. brianzolitudine ha detto:

    E' un onore sentirmi dire questo da M.me Setary… Buon w.e.!  

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...