Dove sarà la musa, in quali piagge,
sopra quali cocuzzoli inviolati,
sotto quali altri cieli, in quali rive?
Resta poco ormai da queste parti
che sia degno di lei, che non sia vile.

Soltanto forse il grigio celestiale
col disfarsi del sole e il tenue rosa
di una casa oltre salici di nebbia
– o nel pallore meridiano il volo
di un bombo nero, incerto di esser vivo. 

2 thoughts on “

  1. brianzolitudine ha detto:

    Sta facendosi canne con Apollo
    E poi sesso sfrenato senza velo
    All'isola di Delo

  2. arden ha detto:

    Buon per lei. Sempre che poi torni qui ogni tanto:-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...