Merita un lunghissimo saluto
dai balconi con sventolio accorato
di fazzoletti e nuvoli di pianto
il bravo anticiclone dell'Atlantico
che fece gloriosa quest'estate
e ora si allontana lasciandoci,
dopo la tempesta degli addii,
all'ultima carezza del suo vento
e alla malinconia dei primi stormi
tra le brume tenui di settembre.

9 thoughts on “

  1. linodigianni ha detto:

    tinte tenui per i passaggi delicati..

  2. arden ha detto:

    Di fatto è cominciato settembre…

  3. proteus2000 ha detto:

    Io non ho visto né addii, né tempese, né brume. Niente che annunciasse l'autunno. Ma valeva la pena inventarsi tutto, o quasi, se il risultatto è questa poesia.

  4. arden ha detto:

    Che tu non li abbia visti e non te ne sia accorto non significa che non ci siano stati;-) Non è novembre, ma settembre sì…

  5. ermione64 ha detto:

    Ciao Anna, che piacere venirti a trovare, un bacio e una buona fine estate calda.

  6. arden ha detto:

    Piacere anche mio, cara Ermione:-)

  7. maxdreamer ha detto:

    Eh s. Sembrava sparito altrove, l'anticiclone, e invece ci ha donato un finale d'estate di vecchi tempi.
    Bei versi…

  8. unovalelaltro ha detto:

    quoto proteus

  9. arden ha detto:

    Ci sono degli addii che si percepiscono – e sono definitivi – prima della loro manifestazione più evidente. Per questo c'è bisogno di lunghi saluti e sventolio di fazzoletti ecc.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...