Oggi per nostalgia
pimientos de padrón
o friarelli campani,
puparulilli e sciummo,
verde cupo e lucenti,
e scoppiarelli,
da friggere in padella
per sentirne il profumo
invadere la casa
resuscitando i morti.

7 thoughts on “

  1. SiciliaL ha detto:

    Pimientos de Padrón profumando una poesia italiana. Che pellegrinazione :))

  2. arden ha detto:

    immaginavo, María che non ti sarebbe sfuggito quel profumo familiare:-))

  3. proteus2000 ha detto:

    Non so cosa siano i puparulilli e i pimientos de padròn. Ma certamente saranno saporosissimi, come questo tuo componimento.

  4. arden ha detto:

    Sono quei peperoncini verdi, non piccanti, che qui chiamano friggitelli (e spesso non sono, ahimé, quelli veri). Si fanno fritti e si condiscono col sale grosso. Ma possono anche essere poi ripassati con pezzetti di pomodoro e in altri modi. Una delizia. Mio papà anche da vecchio, dopo l'ulcera, li mangiava con grande piacere e li digeriva benissimo. Senza dire che miglioravano il suo umore.

  5. arden ha detto:

    Glossario:
    friarelli = friggitelli (cosarelle da friggere). Termine campano.
    Puparulilli e sciummo = peperoncinid i fiume (perché sono coltivati in zone acquitrinose tra Napoli e Salerno). Lingua napoletana.
    Pimientos de padrón = peperoni del padrone: espressione spagnola con cui si indicano quegli identici peperoncini, coltivati e apprezzati anche in Spagna.

    Immagino che siano stati gli spagnoli a introdurli in Italia, considerato che  la pianta è di origine americana.

  6. SiciliaL ha detto:

    dovevo linkarti ma wordpress fa un casino coi links, o io non ho pacienza per imparare la forma nuova, ci proverò.
    In tanto i pepperoni non sono essattamente spagnoli, sono gallegos :)) – come Franco e Rajoy però. Nessuna celebrazione della patria, ma quello che li da carattere, pare,  è essersi fatti al clima di Galicia, venendo da México -racconta wikipedia :))

  7. arden ha detto:

    Sì, sono galiziani, certo. Come da noi sono specialmente campani:-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...