Da bambina pareva naturale
ogni cosa. Che fosse Venezia
o fosse un sole sanguinante
che affondava lentissimo in un lago,
o il fumo lieve di una sigaretta
che spirava in volute fra i discorsi
vaghi ed enigmatici dei grandi,
la novità non era che la forma
normale del vivere e del mondo.
Solo ora col crescere degli anni,
mentre m'incattivisco e perdo
con me stessa e con gli umani
ogni estremo residuo di pazienza,
apprendo per davvero lo stupore
di fronte al riaccadere delle cose
più risapute – il nascere e il morire
del giorno, il tornare della luna,
e la bellezza che non è mai uguale.

3 thoughts on “

  1. SAMOTHES ha detto:

    Solo ora, ma se è così, vuol dire che è il momento giusto. No? 

  2. anonimo ha detto:

    Come si affinano i sensi con l'avanzare dell'età! Le mille esperienze già vissute riempiono di sfumature le nuove percezioni, Nidia

  3. arden ha detto:

    Da giovani si è più distratti:-))

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...