Si è richiuso il sipario e torna il grigio.
A chi è depresso questo cielo piace,
perché non contrasta col suo interno,
non ne deride il colorito smorto,
anzi lo accoglie e assume e condivide
– mentre non toglie niente a chi è felice
che prende luce dal suo cuore acceso
e va leggero, vola, sta in elisio.
Noi, i più, che continuiamo a far la spola
tra l'alto e il basso, un po' ce ne affanniamo
come se ci mancasse il carburante,
e il nostro peso, lungo le ardue rampe
dagli interrati su fino ai solai,
va tardo e lento, proprio a passo d'uomo.

2 thoughts on “

  1. SFreud ha detto:

    …  anche il grigio ha il suo fascino intimo e discreto 

  2. arden ha detto:

    Il fascino di qualsiasi cosa dipende dall'occhio che guarda: è una faccenda soggettiva. Non per nulla si dice che anche lo scarrafone è bello a mamma sua.. :-))
    Il grigio d'altronde ha infinite varietà di toni, e spesso questi possono essere d'una bellezza tutt'altro che intima e discreta: anzi inquietante, persino sconvolgente – specie nei cieli annuvolati e mossi, traversati da drammatici squarci di luce e di buio. Sempre che li si guardi, s'intende.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...